Uccelli di rovo




Buongiorno cari lettori e care lettrici, oggi voglio parlarvi di un romanzo davvero molto bello, letto qualche mese fa, abbastanza vecchiotto ma molto discusso, sto parlando di: "Uccelli di rovo",dell'autrice australiana Colleen McCullough.

Il libro racconta la storia della famiglia Cleary dai primi del '900 e l'intensa storia d'amore proibita tra la giovane Maggie  e il reverendo Ralph de Bricassart. La storia si svolge dapprima in Nuova Zelanda, poi in Australia.

Il romanzo si apre con il quarto compleanno di Meghann Cleary l'8 dicembre 1915, l'unica figlia femmina di una famiglia proletaria di origine irlandese.

Nel primo capitolo si racconta della vita dei Cleary nella Nuova Zelanda, del forte legame tra Maggie e il fratello maggiore Frank, dell'odio e la rivalità reciproca tra Frank e il padre Padraic, sposato ad una donna chiusa e misteriosa.
Viene ripresa anche l'istruzione dei fratelli più piccoli: Bob, Jack, Hugh, Stuart e, ultima Maggie. La crisi culmina con il tentativo di Frank di fuggire da casa nella speranza di avere una vita migliore.

Mary Carson, sorella maggiore di Padraic, è invece agiata proprietaria di Drogheda, una grande fattoria vicino a Gillanbone, Australia, cittadina in cui è uno dei notabili. Arida e arrivista,frequenta spesso il sacerdote cattolico Ralph de Bricassart. Ella invita il fratello a trasferirsi a Drogheda; i Cleary così si trasferiscono dalla Nuova Zelanda all'Australia. Fiona prima di partire aveva intanto partorito Hal. Maggie e Stuart fanno amicizia con il pastore cattolico, che si affeziona presto alla ragazza più che al fratello.

Quando i Cleary insieme con il parroco si trovano a Gillanbone per il mercato annuale, Frank sfida in un concorso cinque pugili professionisti, vincendo così venti sterline inglesi. Al ritorno litiga violentemente con l'odiato padre, accennando anche alla ennesima gravidanza della madre,stremata. Frank lascia quindi la famiglia per dirigersi a Sidney insieme ai pugili e al loro allenatore. 

Mary, intanto, scrive un testamento che trasferisce la proprietà della fattoria alla Chiesa cattolica, purchè ne diventi fiduciario Ralph, mentre Padraic nè potrà rimanere solo il gestore. Per il compleanno di Mary, si organizza un grande ballo. Alla fine della serata Mary si fa condurre nella sua stanza e dà al pastore la busta con dentro il testamento, dicendogli che non si sente tanto bene e di aspettare la morte in quella stessa notte. 

Dopo il ballo al compleanno di Mary, Maggie e Ralph si allontanano dalla casa e il prete le comunica la notizia; lui andrà a Sidney, promosso grazie ai soldi ereditati da Mary, e ad aver propiziato l'eredità da parte della Chiesa; infine si abbracciano. Maggie essendo molto innamorata di lui lo bacia.

La mattina successiva Mary viene trovata morta. Ralph deve decidere se accettare il testamento che non è stato ancora reso pubblico, oppure lasciare tutto ai Cleary. Ambizioso più che avido, non resiste alla tentazione, con il permesso di Paddy. Dopo aver compiuto i rituali funebri, Ralph se ne va neanche salutando Maggie.

Passano un paio di mesi e la famiglia Cleary si trasferisce al maniero di Mary. Padrick i doveri ai membri della famiglia, tranne a Jim e Patrick, i gemelli nati dopo Hal che è morto da tempo. Fiona si occupa della gestione dei soldi, Maggie cura gli animali della fattoria, mentre il padre ed i ragazzi si occupano degli altri lavori. Tutto va alla perfezione fino a quando Peddy si allontana da casa per lavoro e viene sorpreso da un incendio provocato da una tempesta.
Egli muore e  dopo una settimana viene scoperto da Stuart. Anche il ragazzo muore, venendo ucciso da un cinghiale.

Nel giorno del funerale arriva a Drogheda Ralph, che è tanto atteso dalla ragazza. Maggie lo bacia proprio all'arrivo. Il prete però, dopo i funerali, ritorna a Sidney. Lì lo aspetta una sorpresa; un cardinale da Roma lo ha nominato vescovo, pertanto deve partire per Roma. 

Più avanti nel romanzo, si introduce un nuovo personaggio; Luke O'nil. Esso arriva a Drogheda come semplice operaio, non chiede tanti soldi e compie lavori molto pesanti. Ovviamente è ben accetto dai Cleary. Ovviamente l'attenzione di Luke va presto a finire su Maggie. Egli prova a conquistarla ma senza tanti risultati.  In seguito chiede a Bob la macchina in prestito, per portare Maggie ai balli che si organizzavano non lontano da Drogheda. La famiglia di Maggie ha una buona considerazione di Luke e quindi non ha niente in contrario.

Così i due si conoscono meglio e una sera Luke fa la proposta di matrimonio a Maggie. Lei accetta e viene organizzato il matrimonio, non molto ricco, tra lo stupore di tutti.

Poco dopo i giovani decidono di partire per il Nord dell'Australia, là dove Luke e Maggie possono trovare un lavoro decente, e in seguito raccogliere abbastanza soldi per comprarsi una casa e avere dei bambini. 

All'inizio Maggie è d'accordo e accetta di stare a casa di una coppia di anziani, i tedeschi Enne e Ludvig Müler e lavorare come donna delle pulizie. Luke le fa visita ogni domenica e così succede che Maggie rimane incinta.Avuta la notizia, Luke non è molto felice e smette quasi di far visita alla moglie.

Dopo 9 mesi, la donna partorisce una bimba che chiama Justina. La notte del parto, a casa dei due anziani arriva Ralph per sostenere Maggie, ma la donna non lo accetta.

Per distrarre Maggie da tutto questo, la padrona di casa le propone un viaggio sull'isola di Matlock, là dove può dimenticare Luke, Justina, il lavoro e tutto il resto.

Mentre Maggie riposa sull'isola a casa dei Müler si presenta Ralph che comunica a Enne di dover partire per Roma, in quanto il Papa vuole riunire i suoi legati per cercare di scongiurare lo scoppio della guerra, infatti ci troviamo nel 1938, prossimi allo scoppio della Seconda guerra mondiale.Però prima di partire, Ralph vorrebbe vedere Maggie.

Così, il vescovo prende la nave per l'isola Matlock e va da Maggie, con cui passa una settimana. In conseguenza di questo periodo, Maggie rimane incinta ancora una volta. Dopo la partenza di Ralph, torna alla casa dei Müler, con un pensiero fisso; lasciare Luke e tornare a Drogheda.

Così raggiunge Luke a Inghem, dove egli si era stabilito per lavoro. Dopo una notte passata insieme a lui, gli comunica la sue intenzioni e se ne va.

Finalmente mesi addietro sono riuscita a leggere questo romanzo. Il romanzo è meraviglioso, dettagliato. Un libro che mi ha lasciata senza parole; troppo pieno, troppo vivo, troppo penetrante. Un fiume in piena in ogni pagina.

Lo stile della McCullough è inconfondibile, delicato ma incisivo, le sue descrizioni sono fantasiose e ammalianti, i paesaggi della Nuova Zelanda e dell'Australia.

I personaggi sono davvero indimenticabili, così veri e tormentati, pienbi di dubbi e passioni umane che coinvolgono il lettore in un batter d'occhio, portandolo al loro fianco e commuovendolo. Mi hanno rapita, emozionata, rattristata, l'eco dei loro sentimenti è arrivato fino a me, un'onda impetuosa a cui è impossibile resistere. 

Questo libro è molto più di un romanzo d'amore, è un vero e proprio romanzo sociale. Un libro affascinante, mirabile , sublime, profondo, intenso. Consigliato soprattutto a chi crede che l'amore ha bisogno di poesia.

Inoltre vi consiglio di guardare la miniserie televisiva del 1983 diretta dal regista Daryl Duke, ed interpretata da Richard Chamberlain e Rachel Ward.


Buona giornata...
Buona lettura...
La libraia matta90💕💕💕









Commenti

Post popolari in questo blog

L' amante di Gramigna

RECENSIONE: "IL GHIACCIO NEL CUORE"