Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2019

RECENSIONE: "RACCONTERO' DI TE"

Immagine
Buonasera miei cari e pragmatici lettori, oggi voglio farvi conoscere un romanzo davvero molto romantico ed emozionante; il titolo in questione è: "RACCONTERO' DI TE", della talentuosa e dolce autrice Fiorella Martines.
Fiorella ha 28 anni, è nata a Trieste ma vive in Sicilia, precisamente in provincia di Catania. Sta terminando gli studi in Giurisprudenza. Le sue passioni portanti sono la lettura e naturalmente la scrittura...

La protagonista principale della vicenda è la giovane Sophia, una psicologa e libraia veronese dai modi impacciati e genuini. La ragazza accetta l'incarico di seguire Pietro, che a causa di un incidente, è affetto da una pregnante amnesia. Il ragazzo inizialmente comunica in modo freddo, quasi distaccato con la psicologa, soggiogato prepotentemente dalla madre Anna e dalla presunta fidanzata di nome Amanda.

Ma col passare dei giorni tra Sophia e Pietro si instaura un rapporto di fiducia e complicità come tra due vecchi amici. 
Nonostante tutto, il…

SEGNALAZIONE: "NON SARO' UN VECCHIO CATTIVO"

Immagine
BUONGIORNO MIEI CARI LETTORI INCALLITI, OGGI VORREI SEGNALARVI UNA VICENDA DAVVERO PROFONDA E COMPLESSA...
IL TITOLO IN QUESTIONE E': "NON SARO' UN VECCHIO CATTIVO", DELL'AUTORE VASSILY ZAITSEV.

Vassily Zaitsev, 41 anni, separato in casa con una figlia, orfano di un padre a cui era legatissimo è un dipendente di banca anomalo, comunista impenitente, in una azienda dai chiari tratti fascisti.
In 13 anni di banca non si è mai piegato alle pratiche sanzionatorie dell’ufficio personale ed alle intimidazioni degli sgherri della revisione interna.
Non è felice della sua vita: tutto quello che poteva andare a rotoli ci era già finito.
Come un orso ferito non si fida di nessuno e dal destino non attende più nulla. Anzi, ne ha quasi timore. Presso, l’ennesima, nuova agenzia, dove viene trasferito, incontra la sua collega e vicedirettrice.
Irina più giovane di 7 anni, una figlia, apparentemente sposata in un matrimonio felice, vede il suo arrivo con preoccupazione tanto da defin…

RACCONTO: "FINIVA L'ESTATE"

Immagine
BUONGIORNO A VOI MIEI LETTORI INCALLITI...
OGGI VI RIPORTO UN ALTRO MERAVIGLIOSO E A TRATTI FRENETICO MA POETICO RACCONTO DEL GENIALE AUTORE SICILIANO JOE OBERHAUSEN-VALDEZ. IL TITOLO IN QUESTIONE E' "FINIVA L' ESTATE".


Finiva l’estate, il cielo oscurato sembrava tuonare. Almeno così credeva un amico, ed io gli risposi: “tranquillo, sono cannoni!”. Nessuno uccide l’Uomo nero. È l’ignoto, l’imprevisto, l’inatteso, quel che di spaventoso riponiamo nell’angolo più lontano della nostra esistenza. E invece “Esso” è in prossimità, vicino, vicinissimo, è dentro la nostra angoscia. L’ispettrice era un terremoto, un’eruzione, una locomotiva diesel, sicuramente una bella ragazza, una donna solare, sorridente, e assai loquace. Appariscente, sensuale come la primavera. Aveva gli occhi intensi e accesi, arpionavano e dissolvevano. Splendide forme ineccepibili, ignee, fluide e sprezzanti. Capelli ondulati tremolanti e ancor più avvolgenti. Viso che era idealità radiosa. Se non avessi la …

RECENSIONE: "LA VOCE DEL BOSCO"

Immagine
Buongiorno popolo lettore, oggi voglio parlarvi di un' incalzante e breve  racconto dai toni inquietanti ed orrorosi, dal titolo "LA VOCE DEL BOSCO", della talentuosa autrice marchigiana Ilaria Rita Bianconi. Ilaria vive a Rimini ed è mamma di una splendida bambina e lavora con dei contratti a chiamata. Ama la natura,gli animali,ricamare a punto croce,scrivere poesie. Fra i suoi sogni nel cassetto,c'è sempre stato quello di pubblicare un romanzo e le sue poesie. 

Dopo vari tentativi finalmente è riuscita a realizzare il suo sogno facendo un'autopubblicazione. L' intenzione era di arrivare al cuore dei lettori . Questo è il suo primo racconto thriller.

Il breve racconto si intreccia intorno ad una tragica vicenda familiare piena di oscuri risvolti. Tutto inizia dalla scomparsa di una bambina che allontanandosi volontariamente da casa, decide di addentrarsi nel bosco vicino, nonostante i suoi genitori glielo abbiano profondamente vietato. Ma cosa cela così prepot…

RECENSIONE: "LA RAGAZZA DEL FARO"

Immagine
Buongiorno mio caloroso popolo lettore...
Eccoci quí oggi con la recensione di un meraviglioso romanzo divorato in meno di tre giorni. Il titolo in questione è: "LA RAGAZZA DEL FARO", dell'autore e ricercatore in campo energetico ambientale DARIO GIARDI.

Il protagonista principale della vicenda è il giovane Julien,che fuggito dall'angosciante monotonia borghese della vita parigina,trova rifugio in un paesino sperduto della costa bretone, fra le cui brezze crede di poter ritrovare se stesso e l'essenza della vita.

L'incontro con la bellissima Adéle, di cui si innamorerà perdutamente, e la quotidianità condivisa con il gruppetto di giovani che ancora vive in paese gli riserverà gioie, dolori, e anche una terribile lezione.

Questo romanzo sprigiona amore allo stato puro. Un sentimento profondo e immane, ma che allo stesso tempo esala incomprensioni, insicurezze, gelosie e dolori. 
L' autore con brillante abilità,ci guida in questo splendido viaggio emozionale met…

SEGNALAZIONE: "LE VERE ORIGINI DI HALLOWEEN"

Immagine
BUONGIORNO MIEI CARI LETTORI INCALLITI...
L' AUTUNNO SI AVVICINA E CON LUI ANCHE LA FESTA DI HALLOWEEN,ADESSO VI RIPORTO LE BASI DI UN PROGETTO IDEATO NEL 2013 DA QUATTRO STUDIOSE ITALIANE: Monica Casalini autrice e articolista, Sarah Bernini autrice e artista, Chiara Rancati autrice e titolare del sito Sacre Radici, Luce M. co-fondatrice della rivista neopagana online Pimalaya.


Lo scopo è quello di porre fine alle campagne discriminatorie sulla festa di Halloween e della sua controparte religiosa Samhain, e di far luce sulle origini della celebrazione che affondano le proprie radici nella nostra cultura nostrana, europea e italiana. Con il supporto di documenti storici e l'aiuto concreto di altri studiosi italiani, il sito e la pagina Facebook sono diventati meta fissa da parte di ricercatori, insegnanti, curiosi e di tutti coloro che vogliono approfondire le proprie conoscenze e condividere le proprie.
Dopo i primi due anni di intesa attività e di grandi traguardi sul panorama n…

RECENSIONE: "LA ROSA DEI VENTI. LE GOCCE DI LAZHULL"

Immagine
Buongiorno lettori del fantasy, oggi vi propongo la recensione di un meraviglioso romanzo fantasy, che ho adorato...
Il titolo in questione è: "LA ROSA DEI VENTI. -I- LE GOCCE DI LAZHULL," dell'autore romano Mirko Hilbrat.

Fin da bambino ha avuto una naturale propensione alla scrittura, amava scrivere e quando doveva fare un tema a scuola era felicissimo, era quindi naturale che tutte quelle passioni convergessero in un suo racconto. Il romanzo, La Rosa dei Venti, è un Fantasy per molti tratti di stampo classico (per la presenza di elfi, draghi, magia e cavalieri) ma per tutto il resto è qualcosa che prende ispirazione appunto dal mondo sopra citato, quello dei fumetti, e in particolar modo dei videogiochi e degli anime.

La vicenda si svolge centralmente sulla Legione dell'Ovest che si muove alla continua ricerca delle Gocce di Lazhull, lasciando dietro di sé una sanguinosa scia di morte. Kruna, il Regno della Notte Eterna, viene assediato con l'intento di recuperar…

RACCONTO: "IL VIAGGIO E L' IMMENSO"

Immagine
Buongiorno popolo affiatato di lettori...
Oggi vi riporto un bellissimo racconto scritto a quattro mani dall'autore siciliano e sempre talentuoso Joe Oberhausen Valdez e dalla giovane Cristina Megale.



Guardavo il mare e non mi stancavo mai, lo ascoltavo e mi ci specchiavo, perché era l’infinito di cui ero fatta. Era il riflesso di un animo che vagava tra scelte ardite, sorrisi e addii coraggiosi, sussurrati a fil di voce a chi e a quello che lasciavo, tra l’odore degli aranci e quello di salsedine, tra l’ocra e il bianco, tra l’azzurro del cielo e il dorato del sole, immersa nella spuma biancastra di onde rumoreggianti e loquenti. E ci vuole sempre coraggio per partire, perché sai che poi vuoi ritornare, e quell’attimo lo vivi come se fosse un respiro che ammutolisce, attanaglia e quasi implode con un desiderio di pianto che in fondo speri di far conflagrare in gocce che irrigano gli occhi e straripano giù per il viso. Ma poi ti arresti, ti incateni il petto, e sorridi ancora più di p…