Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2020

SEGNALAZIONE: "IL TE' DELLE STREGHE"

Immagine
Buon pomeriggio miei carissime lettrici e miei cari lettori... In questa giornata dai toni tremendamente uggiosi,voglio segnalarvi una narrazione di genere fantasy,davvero dinamicamente interessante. Il titolo in questione è: "IL TE' DELLE STREGHE",delle autrici MARLA RUBINI e MONICA RECINELLI.

La Congrega del Tempo è costituita da uomini e donne uniti nel cerchio della "reincarnazione infinita", i quali hanno il compito di proteggere e preservare la Magia. Gilda e la madre Alessandra sono due streghe della Congrega e si riuniscono con gli altri cinque membri nella sala da tè "Milla and Basil". Il loro compito sarà quello di combattere il potere dell'Apocalisse e di aiutare l'Assemblea degli Dèi per evitare che l'Universo sprofondi nel caos.



Titolo: Il Tè delle Streghe Autori: Marla Rubini e Monica Recinelli Editore:Kimerik Anno: 28 Gennaio 2020

RECENSIONE: "LIQUIRIZIA"

Immagine
Buongiorno carissimo popolo lettore... Oggi, in collaborazione con La Gilda dei lettori, voglio portarvi la recensione del romanzo storico "Liquirizia", dell'autore genovese Claudio Loreto. Classe 1960 vive a Genova. 
Dopo avere collaborato a lungo con quotidiani e riviste, scrivendo in particolare di Storia e di politica estera, si è avventurato nella narrativa con una raccolta di racconti (Gli occhi sulla scia) e tre romanzi (L’ultima croda, I segreti di Sharin Kot e Liquirizia).
Canottiere dal lungo passato agonistico e Stella di bronzo del C.O.N.I. al Merito Sportivo, oggi trascorre il proprio tempo libero scalando sulle Dolomiti.

Una ferita da baionetta catapulta Giuliano (giovane sottotenente della 8ª Armata Italiana in Russia) tra le rovine di Stalingrado, dove tra tedeschi e sovietici si combatte una delle più grandi battaglie della storia umana. Uno sparo impreciso incrocia le vite dell’ufficiale e di una tiratrice scelta russa, Tanja: l’irreale incontro di un mome…

RECENSIONE: "CAMMINA DAVANTI ALL'OMBRA.LA VERA STORIA DI GIANNI LOVERA"!

Immagine
Buongiorno meraviglioso popolo lettore...
Oggi affronteremo una lettura davvero molto intensa e meravigliosamente commovente. Sto parlando della recondita autobiografia del mio grande amico autore cunese GIANNI LOVERA. Giovanni Battista Lovera nasce il 22/10/1969 a Cuneo dove resta fino al 1974, dopodichè si trasferisce a Savigliano cambiando il cognome da Ghibaudo a Lovera, iniziando la sua vita in una nuova famiglia con papà Luigi e mamma Lucrezia. Consegue il diploma di ragioneria e perito merceologico dopodichè inizia la sua esperienza nel mondo del lavoro.
Nel 2002 si sposa con Claudia da cui ha avuto 2 gemelli, Emanuele e Francesco che oggi hanno 7 anni. Nel 2010 un grave lutto lo colpisce, la mamma Lucrezia scompare nel settembre di quell’anno dopo una lunga malattia. Sin dalla giovinezza ha coltivato la passione per la poesia che si manifesta a pieno dopo i primi studi. La sua particolare sensibilità e umanità e la sua forte fede sono di ispirazione per tutte le sue poesie.

SEGNALAZIONE: "ANTROPOZOOLOGIE STUDIO VEROSIMILE DI UNA REALTA' GROTTESCA"!

Immagine
Buongiorno miei carissimi lettori incalliti,oggi voglio segnalarvi una narrazione davvero fuori dagli schemi... Un genere tutto da scoprire e di cui vi parlerò a breve tramite recensione. Il titolo in questione è: "ANTROPOZOOLOGIE STUDIO VEROSIMILE DI UNA REALTA' GROTTESCA",dell'autore e attore lucano Biagio Iacovelli classe '92. Ha lasciato la Basilicata per inseguire il sogno del palcoscenico. Dopo aver frequentato la prestigiosa Accademia Teatrale di Roma Sofia Amendolea, ha preso parte a numerosi film e spettacoli, ricevendo il plauso della critica e collaborando, tra gli altri, con Giorgio Albertazzi, Moni Ovadia, Remo Girone e Antonio Catania.

L'opera in questione racchiude in se nove racconti,un unico filo rosso che lega i loro protagonisti: la meravigliosa fallibilità dell’uomo. L’esordio editoriale di Biagio Iacovelli è un viaggio alla scoperta dell’animo umano e delle sue fragilità, all’interno di boschi narrativi popolati da perdenti. In Antropozool…

SEGNALAZIONE: "IL ROMANZO DEL TEMPO"

Immagine
Buongiorno miei affezionati lettori,oggi voglio segnalarvi un romanzo alquanto sconvolgente,dai tono incalzanti e magicamente coinvolgenti... Il titolo in questione è "IL ROMANZO DEL TEMPO", della talentuosa MARISA R. PEZZELLA. Di seguito vi riporterò alcuni estratti salienti...

(Alice è con Stephan) Mi volto a guardarlo ancora, appena, quel tanto che basta per rendermi conto che nonostante i tanti aggettivi lusinghieri che ho usato nel mio romanzo per scrivere di lui, ho sbagliato tutto perché ancora non sono riuscita a riflettere la realtà. Chiudo per un attimo gli occhi, per assaporare quell’energia che sento in tutto il corpo. Mi sento come una lampadina che si è riaccesa. Quella sensazione così simile a quella potente felicità che provai nello stringere mia figlia quando nacque, dopo ore e ore di dolore mortificante.
(Alice è con Stephan) Io non voglio perderti di nuovo.» Sussurra, prima di portare quella mia mano sul suo viso, chiedendo una carezza. «Cambiamo il destino Al…

SEGNALAZIONE: "PORTAMI DOVE NON SERVE SOGNARE"

Immagine
Buongiorno miei care lettrici romantiche...
Oggi voglio segnalarvi un titolo davvero dolce ed al contempo doloroso. Il titolo in questione è:"PORTAMI DOVE NON SERVE SOGNARE",della talentuosa autrice sarda JENNIFER SORGIA. Una giovane che sogna in continuazione...La quale si è appassionata alla lettura e alla scrittura solo qualche anno fa,quando prese un libro tra le mani... Ed in quel preciso istante,capì che quello sarebbe stato il suo mondo.Quando scrive offre spazio alla propria immaginazione. A volte le basta semplicemente chiudere gli occhi e immaginare già una nuova storia da raccontare. Quando scrive è come se scappasse dalla realtà, è come se entrasse repentinamente in un altro mondo,ed è tutto ciò che la spinge a continuare.


SINOSSI

Flora e la sorella erano molto legate. Amavano i fiori e le piante, una passione ereditata da una delle loro zie. Sognavano entrambe di aprire un negozio di fiori, ma Flora prese una strada diversa e diventò medico. A un certo punto della …